ALIROCUMAB


Nome commerciale e formulazioni:

Praluent 75 mg soluzione iniettabile in penna pre-riempita

Praluent 150 mg soluzione iniettabile in penna pre-riempita

Praluent 75 mg soluzione iniettabile in siringa pre-riempita

Praluent 150 mg soluzione iniettabile in siringa pre-riempita


Scheda tecnica Praluent (RCP) (fonte: EMA 11/12/2019)


Sintesi di Praluent e perché è autorizzato nell’Unione europea (UE) ad uso del pubblico

Download (PDF, 62KB)


INDICAZIONI

Ipercolesterolemia primaria e dislipidemia mista

Praluent è indicato in adulti con ipercolesterolemia primaria (familiare eterozigote o non familiare) o dislipidemia mista, in aggiunta alla dieta:

  • in associazione con una statina o una statina con altre terapie ipolipemizzanti in pazienti non in grado di raggiungere gli obiettivi per il colesterolo LDL (C-LDL) con la dose massima tollerata di statine oppure
  • in monoterapia o in associazione con altre terapie ipolipemizzanti in pazienti intolleranti alle statine o per i quali una statina è controindicata.

Malattia cardiovascolare aterosclerotica accertata

Praluent è indicato negli adulti con malattia cardiovascolare aterosclerotica accertata per ridurre il rischio cardiovascolare riducendo i livelli di C-LDL, in aggiunta alla correzione di altri fattori di rischio:

  • in associazione alla dose massima tollerata di statina con o senza altre terapie ipolipemizzanti
    • oppure,
  • in monoterapia o in associazione ad altre terapie ipolipemizzanti in pazienti intolleranti allestatine o per i quali l’uso delle statine è controindicato

Per i risultati dello studio relativi agli effetti su C-LDL, eventi cardiovascolari e popolazioni studiate, vedere il paragrafo 5.1 dell’RCP


CONTROINDICAZIONI

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 dell’RCP


Meccanismo d’azione
Alirocumab è un anticorpo monoclonale IgG1 completamente umano che si lega con alta affinità e specificità alla proproteina convertasi subtilisina/kexina tipo 9 (PCSK9). PCSK9 si lega ai recettori per le lipoproteine a bassa densità (low-density lipoprotein receptor, LDLR) sulla superficie degli epatociti, promuovendo la degradazione dei recettori LDL (LDLR) all’interno del fegato. Gli LDLR sono i principali recettori che eliminano le LDL circolanti, pertanto la riduzione dei livelli di LDLR da parte di PCSK9 determina livelli ematici più alti di C-LDL. Inibendo il legame di PCSK9 con LDLR, alirocumab aumenta il numero di LDLR disponibili per eliminare le LDL, abbassando pertanto i livelli di C-LDL.

Gli LDLR legano inoltre i residui di lipoproteine a bassissima densità (very low-density lipoprotein, VLDL) ricchi di trigliceridi e le lipoproteine a densità intermedia (intermediate-density lipoprotein, IDL). Pertanto, il trattamento con alirocumab può determinare una riduzione di questi residui di lipoproteine, dimostrata da diminuzioni dell’apolipoproteina B (Apo B), del colesterolo delle lipoproteine non ad alta densità (C-non-HDL) e dei trigliceridi (TG). Alirocumab determina anche riduzioni della lipoproteina (a) [Lp(a)], una forma di LDL legata all’apolipoproteina (a). È stato tuttavia dimostrato che gli LDLR possiedono una bassa affinità per la Lp(a), e pertanto l’esatto meccanismo mediante il quale alirocumab abbassa i livelli di Lp(a) non è del tutto chiaro.

In studi genetici nell’uomo sono state identificate varianti di PCSK9 con mutazioni con perdita di funzione o acquisto di funzione. I soggetti con mutazione con perdita di funzione in un singolo allele di PCSK9 possiedono livelli inferiori di C-LDL, associati a un’incidenza significativamente inferiore di coronaropatie. Sono stati descritti alcuni soggetti che possiedono mutazioni con perdita di funzione in due alleli di PCSK9, con livelli estremamente bassi di C-LDL e livelli di HDL e TG che rientrano nella norma. Al contrario, sono state identificate mutazioni con acquisto di funzione del gene PCSK9 in pazienti con livelli aumentati di C-LDL e una diagnosi clinica di ipercolesterolemia familiare.

In uno studio multicentrico, in doppio cieco, controllato con placebo, di 14 settimane, 13 pazienti con ipercolesterolemia familiare eterozigote (heFH) a causa di mutazioni con acquisto di funzione del gene PCSK9 sono stati randomizzati a ricevere alirocumab 150 mg ogni 2 settimane o placebo. Il livello medio basale di C-LDL era di 151,5 mg/dl (3,90 mmol/l). Alla settimana 2, la riduzione media rispetto al basale del C-LDL era del 62,5% nei pazienti trattati con alirocumab rispetto all’8,8% nei pazienti trattati con placebo. Alla settimana 8 la riduzione media del C-LDL rispetto al basale in tutti i pazienti trattati con alirocumab era del 72,4%.

(fonte: RCP)


ALIROCUMAB su Google Scholar (globale)

ALIROCUMAB su Google Scholar (lingua italiana)

ALIROCUMAB su PubMed

ALIROCUMAB su PubChem

ALIROCUMAB su Chocrane

ALIROCUMAB sul sito della FDA


COSTO E PRESCRIVIBILITA’ (determina AIFA 16/02/2017)

PRALUENT 75 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – siringa preriempita (vetro) 1 ml – 1 siringa preriempita;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 217,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 358,13.

PRALUENT 75 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – penna preriempita (vetro) 1 ml – 1 penna preriempita;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 217,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 358,13.

PRALUENT 75 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – penna preriempita (vetro) 1 ml – 2 penne preriempite;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 434,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 716,26.

PRALUENT 75 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – siringa preriempita (vetro) 1 ml – 2 siringhe preriempite;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 434,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 716,26.

PRALUENT 150 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – penna preriempita (vetro) 1 ml – 1 penna preriempita;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 217,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 358,13.

150 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – siringa preriempita (vetro) 1 ml – 1 siringa preriempita;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 217,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 358,13.

PRALUENT 150 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – penna preriempita (vetro) 1 ml – 2 penne preriempite;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 434,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 716,26.

PRALUENT 150 mg – soluzione iniettabile – uso sottocutaneo – siringa preriempita (vetro) 1 ml – 2 siringhe preriempite;

  • Classe di rimborsabilita’: A;
  • Prezzo ex factory (I.V.A. esclusa): € 434,00;
  • Prezzo al pubblico (I.V.A. inclusa): € 716,26.

 

Ai fini delle prescrizioni a carico del SSN, i centri utilizzatori specificatamente individuati dalle Regioni, dovranno compilare la scheda raccolta dati informatizzata di arruolamento che indica i pazienti eleggibili e la scheda di follow-up, applicando le condizioni negoziali secondo le indicazioni pubblicate sul sito dell’Agenzia, piattaforma web – all’indirizzo https://www.agenziafarmaco.gov.it/registri/ che costituiscono parte integrante della determinazione 16/02/2017

classificazione ai fini della fornitura del medicinale Praluent: medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, vendibili al pubblico su prescrizione di centri ospedalieri identificati dalle regioni o di specialisti: cardiologo, internista (RRL).

Prescrizione del medicinale soggetta a quanto previsto dall’allegato 2 e successive modifiche, alla determinazione 29 ottobre 2004 – PHT Prontuario della distribuzione diretta, pubblicata nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre 2004.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE AUTORIZZATE (G.U.)

Praluent è indicato in adulti con ipercolesterolemia primaria (familiare eterozigote o non familiare) o dislipidemia mista, in aggiunta alla dieta:· in associazione ad una statina o una statina con altre terapie ipolipemizzanti in pazienti non in grado di raggiungere gli obiettivi per il colesterolo LDL (C-LDL) con la dose massima tollerata di statine, oppure- in monoterapia o in associazione ad altre terapie ipolipemizzanti in pazienti intolleranti alle statine o per i quali una statina è controindicata.L’effetto di Praluent su morbilità e mortalità cardiovascolare non è ancora stato determinato.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE AUTORIZZATE E RIMBORSATE SSN (DECISIONE CTS)

  • in prevenzione primaria in pazienti di età ≤80 aa con ipercolesterolemia familiare eterozigote e livelli di LDL-C ≥130 mg/dL nonostante terapia da almeno 6 mesi con statina ad alta potenza alla massima dose tollerata + ezetimibe oppure con dimostrata intolleranza alle statine;
  • in prevenzione secondaria in pazienti di età ≤80 aa con ipercolesterolemia familiare eterozigote o ipercolesterolemia non familiare o dislipidemia mista con livelli di LDL-C ≥100 mg/dL nonostante terapia da almeno 6 mesi con statina ad alta potenza alla massima dose tollerata + ezetimibe oppure con dimostrata intolleranza alle statine.