Aggiornate le Note Aifa 13, 39 e 90

Nei mesi di aprile e maggio 2020, l’AIFA ha modificato le note limitative di prescrizione n. 13, 39 e 90.

La nota 13 è stata modificata con la Determina n. 475 del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 113 del 4 maggio 2020 e detta le condizioni di prescrivibilità per i farmaci ipolipemizzanti, quindi statine, fibrati, ezetimibe e acidi grassi omega-3 (PUFA-N3).

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 13

La nota n. 39 è stata modificata con la 458 del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 117 dell’8/05/2020 e detta le condizioni per la prescrivibilità del farmaco Somatotropina, il cosiddetto ormone della crescita.

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 39

La nota n. 90 è stata modificata con la Determina 459 del del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 117 del 30/04/2020 e detta le condizioni per la prescrivibilità dei farmaci Metilnaltrexone, nalmidina e naloxegol per i soggetti con stipsi da uso cronico di oppiacei.

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 90


Dott. Salvatore Nicolosi
Medico di Medicina Generale


 

INPS: COVID-19 – Prime informazioni su congedi parentali, permessi legge n. 104/92, bonus baby-sitting

Con il messaggio n. 1281 del 20/03/2020, avente come oggetto “Decreto cura. Emergenza COVID. Prime informazioni su congedi parentali, permessi legge n. 104/92, bonus baby-sitting” l’INPS ha fornito una prima sintetica “illustrazione relativa alla fruizione dei congedi parentali e del bonus baby-sitting, nonché alla estensione della durata dei permessi retribuiti di cui all’articolo 33 della legge 5 febbraio 1992, n. 104“.

Si tratta ancora di una primo approccio in quanto “Le istruzioni operative e procedurali in merito all’applicazione dei suddetti benefici saranno fornite con la relativa circolare illustrativa, che sarà pubblicata a seguito del parere favorevole del Ministero vigilante“.

In appresso è scaricabile l’allegato 1 del mesaggio INPS n. 1281  del 20/03/2020 con le prime istruzioni.

l’AIFA proroga la validità dei piani terapeutici

L’11 marzo l’AIFA a comunicato che, a causa dei potenziale rischi di infezione da COVID19 in relazione all’affluenza negli ambulatori specialistici, i  piani terapeutici in scadenza nei mesi di marzo ed aprile 2020 sono automaticamente prorogati di ulteriori 90 giorni a partire dalla data di scadenza.

Mi risulta che, alla data odierna, già le varie Unità Sanitarie hanno provveduto ad informare i medici di medicina Generale e gli specialisti coinvolti.

Nella mia città, ad esempio, l’ASP ha già provveduto ad inviare apposite comunicazioni via PEC a Medici di Medicina Generale e Specialisti.

Naturalmente, nella comunicazione è precisato che le eventuali necessaria modifiche dei piani terapeutici, per modifica dello stato di salute o per intolleranza, possono essere effettuate solo dallo specialista.

Questo è il testo:

Picato – l’EMA raccomanda la sospensione

L’Agenzia Europea del Farmaco, l’EMA, raccomanda ai pazienti di sospendere l’uso del farmaco Picato, un gel per la cura della cheratosi attinica della pelle, una malattia provocata dall’esposizione ai raggi solari, contenente Ingenolo Mebutato.

Questo con una comunicazione di oggi, 17 gennaio 2019, in quanto è stato rilevato un aumento dei casi di cancro della pelle nei pazienti che hanno usato Ingenolo Mebutato. Fondamentale il confronto con i dati emersi da uno studio che ha confrontato Ingenolo Mebutato con l’Imiquimod, anch’esso usato nella cheratosi attinica.

Lo studio ha dimostrato una maggiore maggiore incidenza di cancro della pelle nell’area di trattamento con Ingenolo Mebutato rispetto all’Imiquimod.

Aggiornati per il 2020 gli importi e i limiti di reddito delle pensioni d’invalidità

Con la circolare n. 147 dell’11 dicembre 2019 l’INPS ha reso noto gli importi e i limiti di reddito delle provvidenze economiche degli invalidi civili, compresi quelli per sordità, cecità e particolari malattie (thalassemia e drepanocitosi), per l’anno 2020.

Si nota immediatamente che gli aumenti sono minimi.

L’allegato 2 della circolare riporta, oltre agli importi delle provvidenze per gli invalidi civili compresi i ciechi civili e i “sordi” (ex sordomuti) , anche gli importi e i limiti reddituali della pensione sociale e di altre provvidenze previdenziali.

Vitamina D e nuova Nota AIFA 96

Con determinazione n. 1533/2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Della Repubblica Italiana, Serie generale n. 252 del 26 ottobre 2019, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha instituito la nuova “Nota 96” che regolamenta e limita la prescrizione a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), dei medicinali con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di Vitamina D” cioè dei farmaci contenenti i seguenti principi attivi: colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio, calcifediolo, in sostanza di Vitamina D

La limitazione di prescrizione è valida solo nella per la popolazione adulta, cioè per soggetti di età uguale o superiore a 18 anni. Nei bambini, quindi nella popolazione di età fino a 17 anni, la Nota Aifa 96 non è applicabile.

L’intento è quello di limitare l’uso indiscriminato e soprattutto NON APPROPRIATO negli adulti della vitamina D la cui assunzione

  • in eccesso può dare fenomeni di tossicità
  • inutile … danneggia il sistema sanitario nazionale per spreco di risorse economiche.

Abolita la nota AIFA n. 94

Con Determina dell’Agenzia Italiana del Farmaco del 14 giugno 2019 è stata abolita la nota AIFA n. 94 riguardante la prescrivibilità degli N3 PUFA, con contenuto di EPA+DHA Esteri
Etilici 85% minimo pari a 850 mg/g, a favore dei soggetti con sindrome coronarica acuta. Con linguaggio non tecnico, si tratta di farmaci contenenti i cosiddetti acidi omega-3 che adesso sono prescrivibili esclusivamente secondo le indicazioni della nota AIFA n. 13

Dott. Salvatore Nicolosi