Blog creato e curato dal Dott. Salvatore Nicolosi - Ordine dei Medici di Siracusa n. 3467 - P. IVA 01776610899

Picato – l’EMA raccomanda la sospensione

L’Agenzia Europea del Farmaco, l’EMA, raccomanda ai pazienti di sospendere l’uso del farmaco Picato, un gel per la cura della cheratosi attinica della pelle, una malattia provocata dall’esposizione ai raggi solari, contenente Ingenolo Mebutato.

Questo con una comunicazione di oggi, 17 gennaio 2019, in quanto è stato rilevato un aumento dei casi di cancro della pelle nei pazienti che hanno usato Ingenolo Mebutato. Fondamentale il confronto con i dati emersi da uno studio che ha confrontato Ingenolo Mebutato con l’Imiquimod, anch’esso usato nella cheratosi attinica.

Lo studio ha dimostrato una maggiore maggiore incidenza di cancro della pelle nell’area di trattamento con Ingenolo Mebutato rispetto all’Imiquimod.

Aggiornati per il 2020 gli importi e i limiti di reddito delle pensioni d’invalidità

Con la circolare n. 147 dell’11 dicembre 2019 l’INPS ha reso noto gli importi e i limiti di reddito delle provvidenze economiche degli invalidi civili, compresi quelli per sordità, cecità e particolari malattie (thalassemia e drepanocitosi), per l’anno 2020.

Si nota immediatamente che gli aumenti sono minimi.

L’allegato 2 della circolare riporta, oltre agli importi delle provvidenze per gli invalidi civili compresi i ciechi civili e i “sordi” (ex sordomuti) , anche gli importi e i limiti reddituali della pensione sociale e di altre provvidenze previdenziali.

Vitamina D e nuova Nota AIFA 96

Con determinazione n. 1533/2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Della Repubblica Italiana, Serie generale n. 252 del 26 ottobre 2019, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha instituito la nuova “Nota 96” che regolamenta e limita la prescrizione a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), dei medicinali con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di Vitamina D” cioè dei farmaci contenenti i seguenti principi attivi: colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio, calcifediolo, in sostanza di Vitamina D

La limitazione di prescrizione è valida solo nella per la popolazione adulta, cioè per soggetti di età uguale o superiore a 18 anni. Nei bambini, quindi nella popolazione di età fino a 17 anni, la Nota Aifa 96 non è applicabile.

L’intento è quello di limitare l’uso indiscriminato e soprattutto NON APPROPRIATO negli adulti della vitamina D la cui assunzione

  • in eccesso può dare fenomeni di tossicità
  • inutile … danneggia il sistema sanitario nazionale per spreco di risorse economiche.