INPS: aumenti di pensioni e prestazioni assistenziali per l’anno 2023

entità della rivalutazione delle pensioni e delle indennità per l'anno 2023

Con la circolare n. 135 del 22 dicembre 2022, l’INPS ha comunicato di aver  concluso le operazioni per il calcolo degli aumenti di pensioni e prestazioni assistenziali per l’anno 2023.

Nella circolare, l’INPS descrive le operazioni effettuate e i risultati finali, tenendo conto del decreto 10 novembre 2022 del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Perequazione automatica delle pensioni con decorrenza dal 1° gennaio 2023. Valore della percentuale di variazione – anno 2022. Valore definitivo della percentuale di variazione – anno 2021), inserendo anche brevi tabelle riepilogative.

A titolo di esempio, che poi è quello più indicativo rispetto agli obiettivi di questo blog, inserisco la tabella con le indicazioni dei limiti reddituali e dell’importo degli assegni per gli Invalidi civili, i ciechi civili e i sordi (ex sordomuti) per gli anni 2022 e 2023; in tutti i casi si evidenziano piccoli aumenti di pensioni o indennità rispetto all’anno precedente:

dal

limite di reddito annuo personale

importo mensile

Pubblicità

Invalidi totali, ciechi civili, sordomuti

Invalidi parziali, minori

Invalidi, sordomuti

Ciechi parziali

Ciechi assoluti

1.1.202217.050,42 €5.025,02 €292,55 €215,35 €316,38 €
1.1.202317.920,00 €5.391,88 €313,91 €217,64 €339,48 €

E’ stato aggiornato anche l’importo dell’indennità a favore di soggetti con “particolari malattie”, e nello specifico l’indennità spettanti ai soggetti affetti da talassemia, drepanocitosi e talasso-drepanocitosi, il cui importo è stato adeguato al “trattamento minimo”, nello specifico, a partire dal 01/01/2023 l’indennità consiste in € 563,74.

  • L’indennità di accompagnamento per invalidi civili subisce un piccolo ritocco al rialzo, passando da €  524,16 ad € 527,16,
  • l’Indennità di Frequenza per i minori disabili, passa da € 292,55 a € 313,91.
  • l’indennità di Accompagnamento per “ciechi assoluti” passa da € 946,80 ad € 959,21 mensili

In questa circolare non c’è alcuna indicazione circa le indennità per i soggetti affetti da tubercolosi in fase attiva; ma anche negli anni precedenti gli eventuali aumenti sono stati comunicati con una circolare separata, appositamente dedicata a ciò, di solito pubblicata a gennaio-febbraio dell’anno interessato.

In appresso sono disponibili per lo scaricamento/consultazione la circolare INPS n. 135 del 22 dicembre 2022 con l’entità della rivalutazione delle pensioni e delle indennità con i 2 allegati:

circolare INPS n. 135 del 22 dicembre 2022

Allegato 1 alla circolare INPS n. 135 del 22 dicembre 2022 (il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 10/11/2022)

Allegato 2 alla circolare INPS n. 135 del 22 dicembre 2022 (la tabella)

Pubblicità

Ho pertanto provveduto ad aggiornare le pagine di questo blog in cui sono descritti i benefici spettanti ai soggetti titolari di indennità spettanti agli invalidi civili, ai ciechi, ai sordi e ai soggetti affetti da talassemia, drepanocitosi e talasso-drepanocitosi con gli importi previsti con la rivalutazione delle pensioni per l’anno 2023.

PAGINE AGGIORNATE:

Per chi lo volesse, da QUESTO link si accede alla pagina INPS con la circolare 135/2022.

Dott. Salvatore Nicolosi

Consulente del Patronato INCA-CGIL della provincia di Siracusa per gli Infortuni e le Malattie Professionali

 

Pubblicità

Leave a Reply