Ad ottobre sospesa l’invalidità civile a chi da marzo non si è presentato a visita di revisione

Con un messaggio inserito nelle “News” del suo sito e con un comunicato stampa, l’INPS il 25/09/2015 ha comunicato che da ottobre sospenderà la corresponsione dei trattamenti d’invalidità a coloro per il quale era prevista revisione e, chiamati a visita da marzo 2014, ad oggi non si sono presentati a visita.

La sospensione rigurda tutte le chiamate a visita regolarmente recapitate; in caso di irregolarità dell’invio dell’invio, come un indirizzo errato, la sospensione non verrà effettuata ma l’INPS effettuerà i controlli utili per rintracciare il destinatario.

In caso di gravi e documentati motivi che hanno impedito al soggetto convocato di presentarsi, è previsto che l’interessato stesso possa contattare gli uffici sanitari per disporre al più presto la visita di revisione onde evitare la sospensione della corresponsione della pensione/indennità/assegno.

Questo è il comunicato stampa:

Download (PDF, 60KB)


LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA'

Le notizie contenute nel sito sono tenute costantemente aggiornate e ho fatto ogni sforzo per curarne l'esattezza. Tuttavia è possibile che uno o più dei contenuti siano inesatti, nonostante l'attenzione posta.

Il curatore del sito pertanto esorta i visitatori a verificare l'esattezza delle informazioni contenute prima di farne uso e, in ogni caso, le informazioni di carattere sanitario non possono in alcun modo sostituire l'opera di un medico reale il quale è l'unico che può individuare una diagnosi certa e proporre una corretta terapia.

Nessuna terapia o provvedimento diagnostico deve essere intrapreso senza avere prima consultato il proprio medico di fiducia o uno specialista.

Nessuna responsabilità si assume il sottoscritto per l'uso incauto di informazioni contenute nel presente sito.

Nel sito sono presenti collegamenti a siti esterni assolutamente estranei al sottoscritto il quale quindi non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni cagionati dall'uso incauto delle informazioni ivi contenute.

Dott. Salvatore NicolosI