Categoria: Senza categoria

Picato – l’EMA raccomanda la sospensione

L’Agenzia Europea del Farmaco, l’EMA, raccomanda ai pazienti di sospendere l’uso del farmaco Picato, un gel per la cura della cheratosi attinica della pelle, una malattia provocata dall’esposizione ai raggi solari, contenente Ingenolo Mebutato.

Questo con una comunicazione di oggi, 17 gennaio 2019, in quanto è stato rilevato un aumento dei casi di cancro della pelle nei pazienti che hanno usato Ingenolo Mebutato. Fondamentale il confronto con i dati emersi da uno studio che ha confrontato Ingenolo Mebutato con l’Imiquimod, anch’esso usato nella cheratosi attinica.

Lo studio ha dimostrato una maggiore maggiore incidenza di cancro della pelle nell’area di trattamento con Ingenolo Mebutato rispetto all’Imiquimod.

INAIL: studenti impegnati in attività di alternanza scuola lavoro.

Anche gli studenti impegnati in attività lavorative, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, hanno diritto alla tutela per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

L’alternanza scuola-lavoro è il recente modello didattico che permette, agli studenti degli istituti di istruzione superiore, di svolgere una parte del loro percorso formativo presso un’azienda o un’ente.

Si tratta di un grossissimo gruppo di studenti, secondo alcuni circa un milione e mezzo, per il quale è sorto il dilemma sulla possibilità che le attività svolte all’interno delle aziende o degli enti debbano essere considerate rientranti nell’ambito della tutela infortunistica INAIL. In fondo, a ben vedere, si tratta di soggetti che svolgono mansioni lavorative del tutto simili a quelle degli altri lavoratori dell’azienda e pertanto sono esposti agli stessi rischi lavorativi.

Con la circolare n. 44 del 2016 l’INAIL precisa l’ambito di tutela di tali studenti inserendo una grossa novità positiva per questi studenti.

I vaccini non sono pericolosi: il Dott. Roberto Burioni ha aperto una pagina pubblica su facebook

Assolutamente da seguire è la pagina pubblica di Roberto Burioni su Facebook, il medico immunologo che nella trasmissione Virus di qualche giorno fà si è confrontato con un noto DJ, Red Ronnie il quale ha affermato che i vaccini sono pericolosi e dovrebbe essere eliminata la loro obbligatorietà, soprattutto per i bambini.

Non si può non premettere che i vaccino non sono fatti con “soluzione fisiologica” ma sono farmaci a tutti gli effetti e come tali con potenziali effetti avversi, come tali è sempre indispensabile valutare se esistono controindicazioni alla somministrazione.

Premettiamo ancora che i casi di cosiddetti “danni da vaccinazione” esistono e sono ben documentati … ma sono documentati anche diverse migliaia di decessi per allergie ad antibiotici e nessuno si sogna, spero, di non usare antibiotici per guarire una broncopolmonite o anche un “semplice” ascesso dentario.
 
Negare l’utilità dei vaccini è assolutamente a-scientifico e figlio di informazioni raccattate da fonti prive di autorità, magari presenti nel grande mare internet e magari presentate con grandi capacità comunicative.

 

Ma bisognerebbe ricordare a Red Ronnie, per fare degli esempi, la scomparsa in Italia della poliomielite che ha reso disabili migliaia di bambini, la scomparsa in tutto il mondo del vaiolo e si può ben continuare con la prevenzione, grazie al vaccino, dei gravissimi danni che la rosolia provoca al feto se contratto da donne in gravidanza, e così via
 
Nella trasmissione il famoso DJ e critico musicale (ma di medicina che ne sa?) Red Ronnie ha affermato anche che i vaccini sono pericolosi e sicuramente provocano l’autismo; ma io ricordo che alcuni anni fa un professore universitario ci fece notare che utilizzando la statistica scorrettamente si arrivava alla conclusione che l’aumento dei casi di tumore ai polmoni era correlato all’aumento dell’uso dei frigoriferi nella popolazione generale. Naturalmente un’assurdità, ma tali assurdità, se ben presentate, possono fare breccia.
 
Lasciamo perdere Red Ronnie, sicuramente autorevole quando parla di musica ma assolutamente incompetente nel ramo medico.
 
Il Dott. Roberto Burioni, medico immunologo e professore presso l’Università Vita-Salute San Raffaele, ha aperto su Facebook una pagina pubblica in cui, in modo semplice e diretto, spiega cosa sono i vaccini e perchè è importante vaccinarsi.
E che sia un professionista capace, con solidissime basi culturali e ben consapevole dell’importanza di fare informazione medica “VERA” comprensibile anche per i non professionisti, lo hanno capito in tanti.
In questo momento, nella pagina risulta che è seguito da 31.742 persone.
 
Chi pensa di aver bisogno di informazioni sui vaccini, fornite da persona che guarda alla scienza e non alle illusioni, può andare sulla sua pagina facebook: https://www.facebook.com/roberto.burioni
I libri del Dott. Roberto Burioni acquistabili su Amazon:
 
 Dott. Salvatore Nicolosi

Lettera aperta a Massimo Giletti: falsi invalidi o falsi validi?

Sono stato sollecitato a pubblicare il link allo “sfogo” di una disabile che sente il peso di tutte le falsità strumentali che continuamente vengono pubblicate e dette sugli invalidi.

Continuamente vengono schiaffati in prima pagina casi assolutamente isolati di falsi invalidi che non sono altro che una minimale porzione di un vasto mondo che invece soffre e sente il peso dell’incomprensione delle istituzioni e, niente affatto raramente, di giornalisti e “commentatori televisivi”.

Ma tutto ciò non è altro che un insulto alla verità.

Quindi, invece che pubblicare il semplice collegamento, ne pubblico integralmente l’articolo/lettera-sfogo.

Fonte originale: http://nfpatty.blogspot.it/2012/04/lettera-aperta-massimo-giletti-falsi.html

La stessa autrice ha anche messo in rete, su Youtube, un video di di cui sono lieto di fornire il link: https://www.youtube.com/watch?v=C8gJ3KD_9qg


Lettera aperta a Massimo Giletti: falsi invalidi o falsi validi?

 

Carissimo Giletti…. Il mio nome è Patrizia, ho 38 anni e una splendida famiglia, e sono affetta da retinite pigmentosa con visione tubulare, dunque con residuo visivo,  sebbene minimo, ma considerata legalmente cieca in base alla legge 138 del 2001… dunque falsa invalida a parer suo, lo deduco dalle sue dichiarazioni e atteggiamenti nella puntata dell‘Arena del 1 aprile scorso! Vivo nella splendida Palermo, città ricca d’arte e storia ma anche di barriere architettoniche e disservizi nelle strutture pubbliche. Comprendo bene che forse per lei termini come retinite pigmentosa, visione tubulare e barriere architettoniche siano quasi sconosciuti perciò vorrei darle alcune delucidazioni in merito!

La Tiocolchicoside può essere genotossica

 In novembre 2013 l’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), aveva rilasciato un documento di revisione che raccomandava la restrizione dell’uso dei farmaci contenenti tiocolchicoside se assunti per via orale o parenterale (iniezione intramuscolo) a causa del riscontro di potenziali effetti negativi sulle cellule in duplicazione.

Peraltro la richiesta di revisione era partita proprio dall’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco e si basava sul riscontro della capacità di un metabolita della Tiocolchiside, il cosiddetto M2 o 3-demetiltiocolchicina, di provocare aneuploidia in cellule in replicazione a concentrazioni molto vicine a quelle che si raggiungono alle dosi terapeutiche standard.

Ricevuta la conferma dall’EMA, il 7 febbraio u. s. l’AIFA ha rilasciato una nota informativa importante per avvertire gli operatori sanitari di questo potenziale effetto avverso e per precisare che “l’aneuploidia è stata evidenziata come fattore di rischio di teratogenicità, embriofeto-tossicità/aborto spontaneo, compromissione della fertilità maschile e come potenziale fattore di rischio di cancro. Il rischio è maggiore con l’esposizione a lungo termine.”.

Eliminato il piano terapeutico per Osseor e Protelos

Quella del Ranelato di Stronzio, nomi commerciali Osseor e Protelos, sta diventando una storia infinita con colpi di scena da vero giallo.

Con la determina 12 dicembre 2013, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.295 del 17-12-2013 è stata modificata la precedente Determina AIFA 800/2013.

La nuova formulazione della determina AIFA elimina la necessità del piano terapeutico per il farmaco, ma comunque la sua prescrizione a carico del SSN può avvenire solo da parte di specialisti reumatologi, internisti, geriatri, endocrinologi.

Ma qual’è il problema?

Di solito non faccio commenti di questi tipo, però oggi ho perso per strada qualcuno dei miei freni inibitori.

Alcuni anni fa abbiamo tutti scoperto che uno dei problemi più importanti della nostra Italia sono i “falsi invalidi“; AL VIA LA CACCIA AL FALSO INVALIDO (SE QUALCHE INVALIDO VERO RESTA INCASTRATO PAZIENZA)!

Pian piano però si è insinuato il dubbio che in realtà un’altro grossissimo problema erano anche gli “invalidi” veri e i disabili: consumano risorse! TAGLIEGGIAMO LE RISORSE PER LA DISABILITA’ E IL SOSTEGNO SCOLASTICO

Con mia sorpresa … un giorno ho scoperto l’enorme problema italiano rappresentato dei pensionati; media e politici lo hanno scoperto e questi ultimi hanno provveduto (!?). OPERAI E BRACCIANTI AGRICOLI RESISTETE, PRIMA O POI QUALCUNO SI ACCORGERA’ CHE AD UNA CERTA ETA’ NESSUN DATORE DI LAVORO VI VUOLE, NEANCHE COME SOPRAMMOBILE.

Che sorpresa, che stupore! Da un po di tempo gira voce che un problema grossissimo dell’Italia sono gli stipendiati: il costo del lavoro è troppo elevato! SU QUESTO ANCORA DOBBIAMO PROPRIO RIFLETTERE MEGLIO, MA QUALCHE IDEE L’ABBIAMO E STIAMO FACENDO DELLE PROVE.

MI SORGE PERO’ UN DUBBIO: MA I PROBLEMI DELL’ITALIA SONO VERAMENTE QUESTI?

Salvatore Nicolosi

Per l’istanza di invalidità previdenziale INPS da ottobre 2011 obbligatorio il certificato SS3 on-line


Con la circolare n. 91 del 2/07/2012 l’INPS informa che a partire dall’1 ottobbre 2012 i certificati su modello SS3, che sono necessari per la domanda di concessione dell’invalidità previdenziale, dovranno essere obbligatoriamente inviati tramite una procedura on-line.