Anche Aceclofenac controindicato nelle cardiopatie e arteriopatie

Dopo gli avvisi sul Diclofenac, anche l’Aceclofenac è stato oggetto di una revisione europea sul rischio cardiovascolare.

l’Aceclofenac è molto utilizzato nelle patologie dolorose osteoartrosiche, ma anche in patologie dolorose infiammatorie e non solo.

Nell’RCP di uno dei farmaci più noti contenenti aceclofenac le indicazioni previste sono:

“Trattamento di malattie osteo-articolari croniche quali osteoartrosi, artrite reumatoide, spondilite anchilosante e di reumatismi extra articolari quali periartriti, tendiniti, borsiti, entesiti.
Trattamento degli stati dolorosi acuti di differente eziologia quali sciatalgie, lombalgie, mialgie, dismenorrea primaria, dolore conseguente a traumi di varia natura, odontalgia.”

IL 26 settembre 2014 l’Agenzia Italiana del Farmaco, in accordo con le autorità regolatorie europee, ha emesso una “nota informativa importante.” in cui gli operatori sanitari vengono avvertiti dell’inserimento di nuove importanti controindicazioni per l’uso sistemico di farmaci contenenti questo principio attivo.

In sostanza è stato rilevato un incremento statistico di eventi cardiovascolari acuti in soggetti che assumevano aceclofenac. Del resto tra diclofenac e aceclofenac esistono logiche similitudini strutturali e l’aceclofenac viene metabolizzato a diclofenac.

Pertanto sono state introdotte queste nuove controindicazioni in tutti i prodotti di uso sistemico contenenti aceclofenac:

” … è ora controindicato in pazienti con diagnosi nota di:
– Cardiopatia ischemica;
– Arteriopatia periferica;
– Malattie cerebrovascolari; o
– insufficienza cardiaca congestizia di grado II-IV (Classificazione New York Heart Association-NYHA). 

…”

Inoltre: 

Il trattamento con aceclofenac deve essere iniziato solo dopo un’attenta valutazione nei pazienti con:

– insufficienza cardiaca congestizia di grado I (Classificazione New York Heart Association-NYHA),
– fattori di rischio significativi per eventi cardiovascolari,
– storia di emorragie cerebrovascolari.”

Naturalmente il rischio è correlato sia al dosaggio che alla durata del trattamento, quindi in ogni caso viene consigliato di ridurre al minimo i tempi di ogni trattamento.

I farmaci ad uso sistemico con l’aceclofenac come principio attivo in vendita oggi in Italia sono (ordine alfabetico): Aceclofenac Accord, Airtal, Gladio, Kafenac, Sarkir.


Per la Nota Informativa Importante su aceclofenac e rischio cardiovascolare del 26/09/2014 ==> da QUI

Aceclofenac e sistema cardiovascolare su PubMed ==> da QUI

Dott. Salvatore Nicolosi

Fonte: AIFA