Tag: nota AIFA

Aggiornate le Note Aifa 13, 39 e 90

Nei mesi di aprile e maggio 2020, l’AIFA ha modificato le note limitative di prescrizione n. 13, 39 e 90.

La nota 13 è stata modificata con la Determina n. 475 del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 113 del 4 maggio 2020 e detta le condizioni di prescrivibilità per i farmaci ipolipemizzanti, quindi statine, fibrati, ezetimibe e acidi grassi omega-3 (PUFA-N3).

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 13

La nota n. 39 è stata modificata con la 458 del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 117 dell’8/05/2020 e detta le condizioni per la prescrivibilità del farmaco Somatotropina, il cosiddetto ormone della crescita.

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 39

La nota n. 90 è stata modificata con la Determina 459 del del 16 aprile 2020, pubblicata nella gazzetta Ufficiale n. 117 del 30/04/2020 e detta le condizioni per la prescrivibilità dei farmaci Metilnaltrexone, nalmidina e naloxegol per i soggetti con stipsi da uso cronico di oppiacei.

Questo è il link per la nuova Nota AIFA n. 90


Dott. Salvatore Nicolosi
Medico di Medicina Generale


 

Vitamina D e nuova Nota AIFA 96

Con determinazione n. 1533/2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Della Repubblica Italiana, Serie generale n. 252 del 26 ottobre 2019, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha instituito la nuova “Nota 96” che regolamenta e limita la prescrizione a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), dei medicinali con indicazione “prevenzione e trattamento della carenza di Vitamina D” cioè dei farmaci contenenti i seguenti principi attivi: colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio, calcifediolo, in sostanza di Vitamina D

La limitazione di prescrizione è valida solo nella per la popolazione adulta, cioè per soggetti di età uguale o superiore a 18 anni. Nei bambini, quindi nella popolazione di età fino a 17 anni, la Nota Aifa 96 non è applicabile.

L’intento è quello di limitare l’uso indiscriminato e soprattutto NON APPROPRIATO negli adulti della vitamina D la cui assunzione

  • in eccesso può dare fenomeni di tossicità
  • inutile … danneggia il sistema sanitario nazionale per spreco di risorse economiche.

Modificata la nota AIFA 66

Con determinazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco, 9 agosto 2012 è stata modificata la nota AIFA 66.

Tutto nasce dalla recente revisione del profilo di rischio della Nimesulide da parte delle autorità regolatorie europee del farmaco che e avevano sconsigliato l’uso cronico nel  “trattamento  sintomatico dell’osteoartrite dolorosa”.

La conseguenza era stata l’eliminazione di questa indicazione, prontamente recepita  dalla nostra AIFA e quindi l’esclusione della Nimesulide dalla prescrivibilità con nota 66.

La nuova nota AIFA 66 reintroduce la prescrivibilità della Nimesulide, ma solo per una specifica indicazione:

La benzatilpenicillina è nuovamente erogabile, ma con la nuova nota 92

La benzatilpenicillina, un “vecchio” ma efficacissimo farmaco utilizzato in caso di malattia reumatica, per molto tempo è stato inserito nella cosiddetta fascia C, cioè con costo interemante a carico dell’assistito

Con la determinazione 24 maggio 2012 l’AIFA istituisce la nuova nota 92, relativa alla prescrivibilità della benzatilpenicillina a carico del SSN.

La nuova nota 92, visionabile da QUI, in sostanza fornisce istruzioni abbastanza dettagliate sulla prescrivibilità, che però può essere fatta solo “da parte di centri specializzati, Universitari e delle aziende sanitarie“.

Quindi i medici di medicina generale, se vorranno, potranno ancora prescriverla, ma con costo interamente a carico dell’assistito.

  1. Profilassi della malattia reumatica in soggetti con infezioni delle prime vie respiratorie sostenute da streptococchi del gruppo A. Profilassi delle recidive della malattia reumatica.
  2. Sifilide.

Queste sono le patologie ammesse alla prescrivibilità, ma occorre fare attenzione ai criteri diagnostici indicati nella nota 92.

Saluti

Dott. S. Nicolosi