ELVITEGRAVIR- VITEKTA

(farmaco non autorizzato dall’EMA e non in commercio in Italia)


 

 

ELVITEGRAVIR

Nome commerciale e formulazioni:

  • Vitekta 85 mg compresse rivestite con film
  • Vitekta 150 mg compresse rivestite con film
SCHEDA TECNICA VITEKTA (RCP)  (fonte: EMA – 07/05/2016)

riassunto della relazione pubblica europea di valutazione (EPAR) per Vitekta destinata al pubblico

Download (PDF, Sconosciuto)

INDICAZIONI

In co-somministrazione con un inibitore della proteasi potenziato con ritonavir e con altri agenti antiretrovirali, Vitekta è indicato per il trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana-1 (HIV-1) in adulti infetti da HIV-1 senza mutazioni note associate a resistenza a elvitegravir (vedere paragrafi 4.2 e 5.1 dell’RCP).

CONTROINDICAZIONI

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 dell’RCP.
Co-somministrazione con i seguenti medicinali, a causa del rischio di perdita della risposta virologica con possibile sviluppo di resistenza (vedere paragrafo 4.5 dell’RCP):
• anticonvulsivi: carbamazepina, fenobarbital, fenitoina
• antimicobatterici: rifampicina
• prodotti fitoterapici: erba di San Giovanni (Hypericum perforatum)

Meccanismo d’azione ed effetti farmacodinamici
Elvitegravir è un inibitore dell’attività di strand transfer dell’integrasi dell’HIV-1 (integrase strand transfer inhibitor, INSTI). L’integrasi è un enzima codificato dall’HIV-1 necessario per la replicazione virale. L’inibizione dell’integrasi previene l’integrazione del DNA dell’HIV-1 nel DNA genomico dell’ospite, bloccando la formazione del provirus HIV-1 e la propagazione dell’infezione virale. Elvitegravir non inibisce le topoisomerasi umane I e II.

(fonte: RCP)

  
Elvitegravir su PubMed ==> da QUI
Elvitegravir sul sito della FDA ==> da QUI
Elvitegravir su Google Scholar ==> da QUI