In questa pagina è presenta una raccolta di circolari INPS che hanno come argomento anche o esclusivamente l’invalidità civile, compresa l’indennità di accompagnamento, le condizioni di cecità e sordità (ex somutismo), la legge 104/99 e la legge 68/99.


Circolare INPS n. 4 del 25/01/2019

OGGETTO: Indennità antitubercolari. Importi da corrispondere per l’anno 2019


Messaggio INPS n. 4570 del 6/12/2018

OGGETTO: Innalzamento dei requisiti anagrafici per il diritto all’assegno sociale e per la qualifica di “ultrasessantacinquenne


Circolare INPS n. 122 del 27/12/2018

ALLEGATO 2 ALLA CIRCOLARE INPS 122/2018 (LA TABELLA)

OGGETTO: Rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno 2019 

SOMMARIO: Si descrivono i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali, l’impostazione dei relativi pagamenti, nonché le modalità gestionali delle prestazioni di accompagnamento a pensione per l’anno 2019.


Messaggio INPS n. 1930 del 08/05/2018

OGGETTO: Semplificazione delle modalità di accesso all’indennità di accompagnamento per soggetti ultrasessantacinquenni – Legge 11 febbraio 1980, n. 18, e articolo 1, comma 3, della legge 21 novembre 1988, n. 508


Circolare INPS n. 26 del 07/02/2018

OGGETTO: Indennità antitubercolari. Importi da corrispondere – anno 2018

SOMMARIO: Variazioni degli importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, secondo la percentuale indicata dagli articoli 1 e 2 del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 20 novembre 2017 (pubblicato sulla G.U. Serie Generale n.280 del 30 novembre 2017) per l’anno 2018.


Circolare congiunta INAIL-INPS n. 7 del 19 gennaio 2018

OGGETTO: Pensione di inabilità per soggetti affetti da malattie, di origine professionale, derivanti da esposizioni all’amianto, ai sensi dell’articolo 1, comma 250, della legge 11 dicembre 2016, n. 232.


Circolare INPS n 186 del 21/11/2017

OGGETTO: Rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno 2018.

SOMMARIO: Si descrivono i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e l’impostazione dei relativi pagamenti, nonché le modalità gestionali delle prestazioni di accompagnamento a pensione per l’anno 2018.

ALLEGATO 1 ALLA CIRCOLARE INPS 186/2017 (DECRETO MINISTERO ECONOMIA E FINANZE 20 DICEMBRE 2017)

ALLEGATO 2 ALLA CIRCOLARE INPS 186/2017 (LA TABELLA)


Messaggio INPS sul sistema interno Hermes n. 004111 del 20/10/2017

Con il messaggio del 20.10.2017 n. 4111, l’INPS continua ad adeguarsi alla sentenza 12796/2005 della Corte di Cassazione a Sezioni Unite e comunica che gli arretrati soggetti a tassazione separata, anche ai fini delle maggiorazioni sociali dell’assegno sociale e delle prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità, sono da considerare incidenti nel reddito con il criterio di competenza ovvero spalmati sugli anni cui si riferiscono e non con il criterio di cassa vale a dire riferiti all’anno in cui si percepiscono.


Messaggio INPS n. 3249 del 04/08/2017

OGGETTO: Pensione di inabilità per soggetti affetti da malattie, di origine professionale, derivanti da esposizioni all’amianto. Presentazione delle domande.


Messaggio INPS sul sistema interno Hermes n. 002075 del 18/05/2017

Oggetto: Pluriminorazione. Assegno sociale /pensione sociale sostitutivi ex art. 19 legge 118/71 e prestazione ai ciechi civili. Chiarimenti

Nel messaggio viene specificato che un pluriminorato titolare contemporaneamente di prestazioni di invalidità civile e cecità, al raggiungimento dell’età prevista per l’assegno sociale, cioè  65 anni e 7 mesi, potrà continuare a percepire la pensione non reversibile per cecità e avrà titolo all’assegno sociale sostitutivo della pensione di invalidità in quanto “ il pluriminorato non può essere privato del diritto al cumulo delle prestazioni per il solo fatto del compimento dell’età prevista per la trasformazione …..in assegno/pensione sociale”.

In un messaggio di un patronato alle proprie strutture, l’INCA-CGL, viene affermato che, per estensione, ciò sarebbe valido anche per i soggetti con sordità.


Messaggio INPS n. 3098 del 25/07/2017

OGGETTO: Prestazioni invalidità civile – arretrati – criterio competenza

“... per la determinazione del limite reddituale, “devono essere considerati anche gli arretrati – purché non esclusi del tutto da specifiche norme di legge (ad esempio, l’art. 3, comma 6, della L. 8 agosto 1995, n. 335, relativa all’assegno sociale) – non nel loro importo complessivo, ma nelle quote maturate per ciascun anno di competenza”. …”


Circolare INPS n. 74 del 21/04/2017

OGGETTO: Prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità. Non computabilità del reddito da casa di abitazione.
SOMMARIO: Negli ultimi anni si è consolidato un orientamento giurisprudenziale in materia di requisiti reddituali – con particolare riferimento al reddito della casa di abitazione – che ha ribaltato i precedenti criteri utilizzati finora anche dall’Istituto. A far data dal 1° gennaio 2017, si dispone pertanto l’esclusione del reddito della casa di abitazione dal computo dei redditi ai fini della concessione delle prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità.


Circolare INPS n. 73 del 14/04/2017

OGGETTO: Benefici pensionistici lavoratori non vedenti. Articolo 1, comma 209, della legge 11 dicembre 2016, n. 232.
SOMMARIO: Istruzioni per il riconoscimento ai lavoratori non vedenti di benefici pensionistici nel sistema contributivo.

destinatari della disposizione in oggetto sono tutti i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, che siano colpiti da cecità assoluta o hanno un residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione.
Il beneficio è pertanto corrisposto ai lavoratori dipendenti che facciano parte delle seguenti categorie:

  • ciechi civili
  • ciechi invalidi per servizio
  • ciechi invalidi del lavoro
  • ciechi di guerra.

4. Il beneficio

Per i trattamenti pensionistici aventi decorrenza successiva al 1° gennaio 2017, data di entrata in vigore della legge n. 232 del 2016, la nuova disciplina introduce la maggiorazione dell’età anagrafica ai fini dell’applicazione del coefficiente di trasformazione rilevante nei trattamenti pensionistici liquidati nel sistema contributivo o nella quota di pensione contributiva relativamente alle pensioni liquidate nel sistema misto.
Infatti per le anzianità contributive che concorrono alla determinazione della pensione c.d.contributiva, la maggiorazione si concretizza in un incremento del coefficiente di trasformazione relativo all’età pensionabile in misura pari a 4 mesi per ogni anno di servizio effettivamente prestato in concomitanza con il possesso del requisito sanitario richiesto, nel limite del 70° anno di età con adeguamento agli incrementi della speranza di vita (articolo 24 comma 7 della legge n. 214/2011). …


Messaggio INPS n. 1274 del 21/03/2017

OGGETTO: Avvio dell’attività di accertamento ai fini della concessione di cure balneo-termali in regime di Assicurazione Generale Obbligatoria.

COMMENTO: il messaggio è rivolto alle strutture medico-legali INPS e da istruzioni sui requisiti per l’accesso alle cure balneo-termali per l’anno 2017, da quanto mi pare di capire, con una tendenziale maggiore “severità” dei requisiti d’accesso. Le patologie per cui sono prescrivibili le cure balneo-termali sono: “Malattie Reumatiche: Osteoartrosi ed altre forme degenerative, reumatismi extra-articolari; Malattie delle vie respiratorie: bronchiti croniche semplici o accompagnate da componente ostruttiva (con esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato, complicato da insufficienza respiratoria grave o da cuore polmonare cronico).”

Interessante inoltre che a partire da quest’anno tutti pareri medico-legali delle UO territoriali sull’accesso alle cure balneo-termali saranno “provvisori” e sottoposti al giudizio medico legale definitivo del Coordinamento Generale Medico Legale dell’INPS e per tale motivo, così viene affermato nel messaggio: “non è più procedibile l’istituto dell’istanza di riesame sanitario …”


Circolare INPS n. 8 del 17/01/2017

OGGETTO: Rinnovo delle pensioni e delle prestazioni assistenziali per l’anno 2017
SOMMARIO: Si descrivono i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali, e l’impostazione dei relativi pagamenti per l’anno 2017.


Circolare INPS n. 7 del 11/01/2017

OGGETTO: Indennità antitubercolari.
SOMMARIO: Importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, secondo la percentuale indicata dagli artt. 1 e 2 del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 17 novembre 2016 (pubblicato sulla G.U. Serie Generale n.274 del 23-11-2016) per l’anno 2017.


Circolare INPS n. 147 del 08/08/2016

OGGETTO: Assistenza per cure antitubercolari. Trasmissione telematica del certificato medico. Informatizzazione del flusso gestionale.


Circolare INPS n. 127 del 08/07/2016

OGGETTO: art. 25, commi 4 e 6-bis, del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito con modificazioni nella legge n. 114 dell’ 11 agosto 2014.
Semplificazioni per i soggetti con disabilità grave: proroga degli effetti del verbale rivedibile fino al completamento dell’iter di revisione ai fini dei permessi e congedi riconosciuti ai lavoratori dipendenti in caso di disabilità grave. Istruzioni operative.

Si tratta di una circolare che indica le istruzioni per il comportamento dell’INPS in caso di soggetti riconosciuti con handicap in condizione di gravità il cui verbale è in revisione. Ciò in quanto, secondo la normativa indicata, nelle more della chiamata a revisione del disabile i benefici NON DEBBONO essere sospesi.

Si tratta di una circolare meritevole di lettura attenta, soprattutto per coloro che godono dei permessi previsti ex art. 33, commi 3 e 6 della legge 5 febbraio 1992 n.104; segnalo che, tra le altre cose: ” ... La documentabilità, da parte del lavoratore, della validità del verbale nelle more dell’effettuazione della visita di revisione, è garantita dall’attestazione che può essere fornita dalle Strutture territoriali su richiesta dell’avente diritto …“. Cioè se il datore di lavoro non fosse a conoscenza di questa possibilità, il lavoratore può recarsi presso le sedi INPS e chiedere il rilascio di apposita certificazione attestante il diritto al proseguimento dei benefici.


INPS circolare n. 100 del 13/06/2016

OGGETTO: Istruzioni operative per la gestione del contenzioso inerente all’Accertamento Tecnico Preventivo Obbligatorio, in materia di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità di cui all’art. 445 bis c.p.c.

Allegato 1 alla circolare INPS n. 100 del 13/06/2016

Allegato 2 alla circolare INPS n. 100 del 13/06/2016


INPS – circolare n. 210 del 31 dicembre 2015

Rivalutazione delle pensioni per l’anno 2016.

Allegato n. 1: Decreto 19 novembre 2015

Allegato n. 2: Variazione percentuale indice FOI

Allegato n. 3: Adeguamento automatico dei trattamenti pensionistici di guerra 2016

Allegato n. 4: Tabelle rinnovo 2016


INPS – messaggio n. 6456 del 20 ottobre 2015

(non pubblicato sul sito INPS)

Prestazioni a favore degli stranieri extracomunitari. Adeguamenti interpretativi dell’Istituto

La Corte Costituzionale – con sentenza n. 22 del 27/01/2015 – si è pronunciata nuovamente sull’art. 80, comma 19, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, sancendone l’incostituzionalità “nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti nel territorio dello Stato della pensione non reversibile di cui all’art. 8 della legge 66/1962 e dell’indennità di cui all’art. 3 comma 1 della legge 508/1988 a favore degli stranieri extracomunitari legalmente soggiornanti in Italia anche se sprovvisti del permesso di lungo soggiorno”.

La Corte, in sostanza, riconosce ai cittadini stranieri extracomunitari non vedenti, anche se sprovvisti del permesso di lungo soggiorno, il diritto alla pensione e all’indennità speciale riconosciute ai ciechi civili qualora legalmente soggiornanti.

si estende il diritto alle prestazioni previste per i ciechi totali e parziali nei confronti degli stranieri extracomunitari titolari di permesso di soggiorno di almeno un anno di cui all’art. 41 TU immigrazione, anche se sprovvisti di permesso di lungo soggiorno. ... “


Messaggio n. 4805 del 16/07/2015

OGGETTO: prolungamento del congedo parentale per figli con disabilità in situazione di gravità. Elevazione dei limiti temporali di fruibilità da 8 a 12 anni. Modalità di presentazione della domanda nel periodo transitorio.


Circolare congiunta INPS-INAIL n. 69-47 del 02/04/2015

OGGETTO: Convenzione tra Inail e Inps per l’erogazione della indennità per inabilità temporanea assoluta da infortunio sul lavoro, da malattia professionale e da malattia comune nei casi di dubbia competenza.


Messaggio INPS sul sistema interno Hermes n. 00728 del 30/01/2015

OGGETTO: Indennità mensile di frequenza. Chiarimenti.

E’ un messaggio interno con chiarimenti sui punti fondamentali della legge 289/90 che ha istituito l’indennità di frequenza


Circolare n. 2 del 16/01/2015

OGGETTO: Indennità antitubercolari.
SOMMARIO: Variazioni degli importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, secondo la percentuale indicata dagli artt. 1 e 2 del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 20 novembre 2014.


Circolare n. 10 del 23/01/2015

OGGETTO: Semplificazioni in materia di accertamento sanitario di revisione (art. 25, comma 6-bis); accertamento delle condizioni sanitarie per le prestazioni erogabili agli invalidi maggiorenni già minori titolari d’indennità di frequenza (art. 25, comma 5); semplificazioni per le prestazioni economiche erogabili agli invalidi maggiorenni già minori titolari di indennità di accompagnamento o di comunicazione (art. 25, comma 6).


Circolare n. 1 del 09/01/2015

Allegato 3 alla circolare n. 1 del 9/01/2015

OGGETTO: Rivalutazione delle pensioni per l’anno 2015.

(gli importi veri e propri si trovano nell’allegato 3)


INPS: circolare n. 152 del 27/11/2014

OGGETTO: Prestazioni assistenziali – azioni di rivalsa ex art. 41 legge 4 novembre 2010, n. 183. Istruzioni operative e contabili.


Messaggio n. 6512 del 08/08/2014

OGGETTO: Semplificazioni per i minori invalidi – Art. 25 D.L. 24 giugno 2014, n° 90.


INPS: messaggio 5544 del 23/06/2014

OGGETTO: “Autismo: linee guida medico-legali”

“… La diagnosi di autismo è basata su parametri di tipo comportamentale ed è necessario che venga effettuata da strutture specializzate e accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale in riferimento a situazioni di osservazione standardizzate e adottando scale di valutazione   opportunamente elaborate per il comportamento autistico secondo protocolli raccomandati dalle Linee Guida accreditate.

        Al termine del suddetto percorso diagnostico e al fine di evitare ripetuti disagi al minore affetto e alla sua famiglia, la Commissione Medica Superiore ritiene che si debba evitare la previsione di rivedibilità, sia in tema di invalidità civile che di handicap,  entro il compimento del 18esimo anno di età, ad eccezione dei casi in cui le  strutture di riferimento attestino disturbo dello spettro autistico di tipo lieve o borderline con ritardo mentale lieve o assente. ...”



Circolare n. 7 del 17/01/2014

Allegato 4 alla circolare n. 7 del 17/01/2014

OGGETTO: Rivalutazione delle pensioni per l’anno 2014.
SOMMARIO: Si descrivono le operazioni di rinnovo dei mandati di pagamento delle pensioni per l’anno 2014 e le attività correlate. ...”


Circolare congiunta INPS/INAIL n. 179/65 del 23/12/2013

OGGETTO: gestione delle attività relative alla riscossione dei contributi e all’erogazione delle prestazioni per malattia, maternità, disabilità, donazione sangue per il personale assicurato ex-Ipsema.
Decreto legge 28 giugno 2013 n. 76 convertito dalla legge 9 agosto 2013, n. 99.


Circolare n. 140 del 3/10/2013

Il comma 240 della legge 24 dicembre 2012, n. 228 ” … dispone che “Per i soggetti iscritti a due o più forme di assicurazione obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti, autonomi, e degli iscritti alla gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, il trattamento di inabilità di cui all’articolo 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222, è liquidato tenendo conto di tutta la contribuzione disponibile nelle gestioni interessate, ancorchè tali soggetti abbiano maturato i requisiti contributivi per la pensione di inabilità in una di dette gestioni“.

Questa circolare detta istruzioni relative alle domande per pensione di inabilità, ed eventualmente anche in subordine di concessione di assegno invalidità, per le domande inoltrate a partire dal 1° gennaio 2013 da lavoratori che hanno contribuzione in diverse gestioni, ad esempio INPS ed INPDAP. Per questi soggetti è previsto che il calcolo della misura della pensione deve essere fatto considerando tutta la contribuzione disponibile; inoltre l’accertamento del requisito sanitario verrà affettuato dalla gestione presso cui si presenta la domanda, con qualche eccezione per l’assegno di invalidità se si tratta di una forma non prevista in tutte le gestioni.


Messaggio numero 13983 del 04-09-2013

Messaggio numero 13983 del 04-09-2013 – Allegato n 1

OGGETTO:

prestazioni di invalidità civile a favore dei cittadini stranieri extracomunitari – art. 80, comma 19, della legge 23 dicembre 2000, n° 388. Sentenze Corte Costituzionale.

” ... l’indennità di accompagnamento, la pensione di inabilità, l’assegno mensile di invalidità e l’indennità mensile di frequenza, ferme restando le verifiche degli ulteriori requisiti di legge (condizioni sanitarie, residenza in Italia ecc.), dovranno essere concesse “a tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti, anche se privi di permesso di soggiorno CE di lungo periodo, alla sola condizione che siano titolari del requisito del permesso di soggiorno di almeno un anno di cui all’art. 41 TU immigrazione”. ...”


Circolare INPS n. 117 del 27/09/2012

OGGETTO:
D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122. Determinazione presidenziale n. 75 del 30 luglio 2010 “Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall’INPS ai cittadini” e n. 277 del 24 giugno 2011 “Istanze e servizi – Presentazione telematica in via esclusiva.
Modalità di presentazione telematica delle domande di permessi per l’assistenza al familiare disabile in situazione di gravità – Nuove
istruzioni.”.

COMMENTO: a partire dall’1 ottobre 2012 tutte le domande relative alla richiesta di concessione  dei permessi per l’assistenza al familiare disabile in situazione di gravità, riconosciuto tale ai sensi del comma 3 dell’art. 3 della legge 104/1992, devono essere inviate ESCLUSIVAMENTE per via telematica, o attraverso il portale INPS, se si è dotati di apposito PIN, o tramite Patronato, oppure tramite il Contact Center Multicanale (numero verde 803164).


Messaggio INPS n. 13333 del 09/08/2012

OGGETTO: Invalidità civile – Procedura INVCIV2010. Rilascio “Gestione domande di aggravamento”.

COMMENTO: è un messaggio piuttosto interessante; in passato non era possibile presentare una domanda di aggravamento di invalidità civile se la domanda precedente non era stata definitivamente chiusa, ad eccezione dei soggetti con patologie oncologiche. Ora è possibile presentare una nuova istanza di aggravamento anche se la precedente non ha ancora concluso il suo percorso. La domanda resta in sospeso, nel senso che il richiedente non viene convocato fino alla conclusione dell’iter della domanda precedente, ma comunque la data della domanda viene salvaguardata, cosa importante in quanto generalmente i benefici decorrono dal mese successivo alla data della domanda.


Circolare INPS n. 91 del 02/07/2012

OGGETTO: Certificato medico introduttivo  per  istanza di invalidità Previdenziale (SS3). Rilascio nuova funzionalità di invio on-line


Messaggio INPS n. 6796 del 19/04/2012

OGGETTO: Programma di verifiche straordinarie da effettuare nell’anno 2012 nei confronti dei titolari di benefici di invalidità civile, sordità, cecità civile ed handicap.


Circolare INPS n. 45 del 27/03/2012

OGGETTO: D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122. Determinazioni presidenziali n. 75 del 30 luglio 2010 “Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall’Inps ai cittadini” e n. 277 del 24 giugno 2011 “Istanze e servizi – Presentazione telematica in via esclusiva – decorrenze”.
Modalità di presentazione telematica delle domande di assistenza per cure antitubercolari.

COMMENTO: A decorrere dal 1° aprile 2012, tutte le domande di “assistenza per cure antitubercolari” dovranno essere presentate attraverso i canali Web, Patronato o Contact-Center.


Circolare INPS n. 32 del 6/03/2012

OGGETTO: Decreto legislativo n. 119 del 18 luglio 2011. “Attuazione dell’articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi”.
Modifica alla disciplina in materia di congedi e permessi per l’assistenza a disabili in situazione di gravità.

COMMENTO:in caso di grave handicap del figlio, la lavoratrice madre o in alternativa il lavoratore padre, possono prolungare il congedo parentale fino a tre anni, entro gli otto anni del bambino; può essere fruito sia in modo continuativo, sia in modo frazionato. Valido anche per i genitori adottivi.


Messaggio INPS n. 3435 del 28/02/2012

OGGETTO: Presentazione domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti entro il 1° marzo 2012 per i lavoratori che maturano i requisiti agevolati per l’accesso al trattamento pensionistico dal 1° gennaio 2012 al 31 dicembre 2012. Decreto legislativo n. 67 del 2011, come modificato dalla legge n. 214 del 2011.


Circolare INPS n. 15 del 03/02/2012

Parole chiave: Variazioni degli importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, secondo la percentuale indicata dagli artt. 1 e 2 del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 18 gennaio 2012.


Circolare INPS n. 10 del 02/02/2012

Circolare numero 10 del 02-02-2012_Allegato n 1
Circolare numero 10 del 02-02-2012_Allegato n 2
Circolare numero 10 del 02-02-2012_Allegato n 3
Circolare numero 10 del 02-02-2012_Allegato n 4

Parole chiave: Rivalutazione delle pensioni per l’anno 2012.


Circolare INPS n. 168 del 30/12/2011

Parole chiave: “accertamento tecnico preventivo” – gestione del contenzioso per invalidità civile e pensioni INPS secondo il decreto legge 6 luglio 2011 n.98, convertito con modificazioni dalla legge 15 luglio 2011, n. 111″


Circolare INPS n. 134 del 12/01/2011

OGGETTO: Le azioni di surrogazione nelle prestazioni pensionistiche ex art. 14 della legge 12 giugno 1984, n. 222.


Circolare INPS n. 138 del 26/10/2011

OGGETTO: Diritto di opzione fra Assegno di invalidità e Indennità di Disoccupazione. Sentenza della Corte Costituzionale 19-22 luglio 2011 n. 234.


Messaggio INPS n. 18291 del 26/9/2011

OGGETTO: Indennità di accompagnamento in caso di ricovero in istituto.


Messaggio INPS n. 17344 del 7/9/2011

OGGETTO: individuazione dell’alunno come soggetto in situazione di handicap al fine della programmazione delle ore di sostegno.


Messaggio INPS n. 15812 del 3/8/2011

Parole chiave: revisione straordinaria, 2011, sospensione, assenti a visita


Messaggio INPS n. 14337 del 8/7/2011

Parole chiave: revisione straordinaria, 2011


Messaggio INPS n. 8146 del 5/4/2011

OGGETTO: Invalidità civile – accertamento sanitario delle prestazioni a scadenza. Nuove modalità gestionali ed operative.
 
Parole chiave: verifiche straordinarie 2011, medico delle associazioni

Messaggio INPS n. 6763 del 16/3/2011

Parole chiave: verifiche straordinarie 2011, revisione


Messaggio INPS n. 31125 del 9/12/2010

OGGETTO: Invalidità civile – accertamenti sanitari nel confronti dei soggetti affetti da Sindrome di DOWN


Messaggio INPS n. 28110 (INPS)

OGGETTO: Invalidità civile – Procedura INVCIV2010. Rilascio nuove funzionalità.

Tra le cose interessanti di questo messaggio, segnalo che viene espressamente indicata in 90 giorni la validità dei certificati telematici per il riconoscimento di invalidità civile, handicap, cecità, sordità e disabilità; trascorsi i 90 giorni dall’invio il certificato non può essere più usato per inviare una domanda


Messaggio INPS n. 21724 del 25/08/2010

Oggetto: “Sordocecità – riconoscimento della fattispecie come disabilità specifica unica ai sensi della legge 24 giugno 2010, n. 107”


Circolare INPS n. 50 del 23 febbraio 1993

OGGETTO: Decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 503. Norme per il riordinamento del sistema previdenziale dei lavoratori privati e pubblici, ai sensi dell’articolo 3 della legge 23 ottobre 1992, n. 421.